Nome utente:  
Password:  
Iscriviti 
Oggi è mar 7 lug 2020, 4:26

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 80 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo
  Stampa pagina Precedente | Successivo 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Ricevere segnali nei paraggi - consigli vari
MessaggioInviato: sab 28 set 2013, 14:42 
Non connesso
Semi-apprendista

Iscritto il: sab 28 set 2013, 14:00
Messaggi: 65
un saluto a tutti!! :)
Vorrei avere consigli su quale attrezzatura mi servirebbe per ricevere il segnale wifi proveniente dalle zone circostanti.
Sono completamente niubbo in materia e per questo chiedo consigli a voi, di qualunque tipo :)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ricevere segnali nei paraggi - consigli vari
MessaggioInviato: sab 28 set 2013, 17:27 
Non connesso
Membro onorario
Avatar utente

Iscritto il: sab 28 mar 2009, 12:20
Messaggi: 1963
già provato con una scheda wireless?

_________________
ciao
beva


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ricevere segnali nei paraggi - consigli vari
MessaggioInviato: sab 28 set 2013, 17:35 
Non connesso
Semi-apprendista

Iscritto il: sab 28 set 2013, 14:00
Messaggi: 65
beva ha scritto:
già provato con una scheda wireless?

lol niubbo si, ma non tono!! :D
Il problema è che il segnale è parecchio debole (riesco a rilevare la rete solo con il tool inSSIDer per windows) e per questo vorrei capire come fare ad amplificare il segnale in ricezione con un'antenna esterna. Il range extender penso sia da escludere a priori, dato che la maggior parte di quelli che ho visto funzionavano bene solo se in prossimità dell'access point.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ricevere segnali nei paraggi - consigli vari
MessaggioInviato: sab 28 set 2013, 19:04 
Non connesso
Membro onorario
Avatar utente

Iscritto il: sab 28 mar 2009, 12:20
Messaggi: 1963
potresti provare con una pannellare o una biquad autocostruita alla quale colleghi un repeater, magari con ddwrt installato. Certo che se posti il grafico di inssider potremmo farci un'idea di come arriva il segnale.

_________________
ciao
beva


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ricevere segnali nei paraggi - consigli vari
MessaggioInviato: sab 28 set 2013, 19:21 
Non connesso
Semi-apprendista

Iscritto il: sab 28 set 2013, 14:00
Messaggi: 65
beva ha scritto:
potresti provare con una pannellare o una biquad autocostruita alla quale colleghi un repeater, magari con ddwrt installato. Certo che se posti il grafico di inssider potremmo farci un'idea di come arriva il segnale.

Ecco, è qui che comincia la mia niubbiaggine. che significa tutta sta roba?!??!? :D
Avevo sentito parlare di antenne omnidirezionali (non so se c'entra qualcosa con quello che hai scritto), ma a dire la verità sarebbe un po' sprecata visto che posso muovermi su un range intorno ai 150 gradi.

Comunque ora non sono a casa, ma avevo un po' studiato la potenza dei vari segnali; si va da un massimo di -77 (giusto un paio di reti) a un minimo di -92. In effetti quasi tutte le reti si trovano tra -88 e -92. Era questo a cui ti riferivi?

OT: delle curiosità: come mai windows sotto una certa soglia di potenza non rileva proprio le reti?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ricevere segnali nei paraggi - consigli vari
MessaggioInviato: sab 28 set 2013, 19:48 
Non connesso
Membro onorario
Avatar utente

Iscritto il: sab 28 mar 2009, 12:20
Messaggi: 1963
sì era quello a cui mi riferivo.
A parte che ci sono schede wireless più o meno performanti (la tua quale marca/modello è?), nel forum trovi come autocostruirti antenne e qui:
http://www.wifi-ita.com/teoria/20-antenne.html
una base di teoria.
Una direttiva ( per esempio una pannellare) ti aiuterebbe di più rispetto a una omni proprio per le sue caratteristiche intrinseche.
Questa antenna va poi collegata via cavo a un repeater e il ddwrt è uno dei firmware preferiti su questi apparati.
Spiegato in breve e in modo facile....

_________________
ciao
beva


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ricevere segnali nei paraggi - consigli vari
MessaggioInviato: sab 28 set 2013, 20:02 
Non connesso
Semi-apprendista

Iscritto il: sab 28 set 2013, 14:00
Messaggi: 65
beva ha scritto:
sì era quello a cui mi riferivo.
A parte che ci sono schede wireless più o meno performanti (la tua quale marca/modello è?), nel forum trovi come autocostruirti antenne e qui:
http://www.wifi-ita.com/teoria/20-antenne.html
una base di teoria.
Una direttiva ( per esempio una pannellare) ti aiuterebbe di più rispetto a una omni proprio per le sue caratteristiche intrinseche.
Questa antenna va poi collegata via cavo a un repeater e il ddwrt è uno dei firmware preferiti su questi apparati.
Spiegato in breve e in modo facile....

Lo dicevo che dovevo seguirlo quest'anno il corso di teoria dei segnali :D
Comunque se non sbaglio è un'antenna Intel centrino N-xxxx

Per quanto riguarda il repeater, che caratteristiche dovrebbe avere e come dovrebbe funzionare? Nel senso, dall'antenna deve semplicemente uscire un cavo che va all'interno del repeater? o c'è qualcosa di intermedio? E' questo repeater poi che mi spara il segnale wifi all'interno o deve essere collegato all'access point? che modello mi consiglieresti per il repeater (e eventualmente per l'Access Point)?

EDIT: quali tra le tante antenne direttive mi consiglieresti? C-antenne?

Grazie mille per il tuo aiuto :)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ricevere segnali nei paraggi - consigli vari
MessaggioInviato: sab 28 set 2013, 20:39 
Non connesso
Membro onorario
Avatar utente

Iscritto il: sab 28 mar 2009, 12:20
Messaggi: 1963
La tua scheda wireless Intel centrino non ha grande sensibilità...
Guarda questi adattatori ad alta potenza, giusto per farti un'idea:
http://www.net-wifi.it/categorie-1/ADAT ... TENZA.aspx
Probabilmente con una scheda wireless di queste, già il tuo pc navigherebbe.

Per le antenne io ho una pannellare tipo questa:
http://www.net-wifi.it/prodotto-143022/ ... 24GHz.aspx
ma qui c'è asso che in fatto di antenne autocostruite è un gran "asso" e ti saprà aiutare se vuoi passare all'autocostruzione! : Chessygrin :

Il repeater o l'Access Point vanno bene anche economici (a meno che hai una grande area da coprire) purchè abbiano l'antennino che si svita così che gli avviti la pannellare senza problemi.

Per repeater io uso una fonera 2100 con ddwrt, ovviamente : Love :

Sono spunti/possiblità dati considerando il quadro generale che hai fatto.

_________________
ciao
beva


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ricevere segnali nei paraggi - consigli vari
MessaggioInviato: sab 28 set 2013, 20:50 
Non connesso
Semi-apprendista

Iscritto il: sab 28 set 2013, 14:00
Messaggi: 65
beva ha scritto:
La tua scheda wireless Intel centrino non ha grande sensibilità...
Guarda questi adattatori ad alta potenza, giusto per farti un'idea:
http://www.net-wifi.it/categorie-1/ADAT ... TENZA.aspx
Probabilmente con una scheda wireless di queste, già il tuo pc navigherebbe.

I know purtroppo, se non stesse in garanzia l'avrei già sostituita. Mi consigli di comprarlo un aggeggio del genere o è meglio usare direttamente un'antenna?

Cita:
Per le antenne io ho una pannellare tipo questa:
http://www.net-wifi.it/prodotto-143022/ ... 24GHz.aspx


ma qui c'è asso che in fatto di antenne autocostruite è un gran "asso" e ti saprà aiutare se vuoi passare all'autocostruzione! : Chessygrin :

Pensi che sia meglio una pannellare rispetto a una cantenna? In effetti c'è una compagnia in zona che offre internet via wifi e monta questo tipo di antenne; sono più adatte?
E soprattutto, chi è asso? :D

Cita:
Il repeater o l'Access Point vanno bene anche economici (a meno che hai una grande area da coprire) purchè abbiano l'antennino che si svita così che gli avviti la pannellare senza problemi.

Per repeater io uso una fonera 2100 con ddwrt, ovviamente : Love :

Sono spunti/possiblità dati considerando il quadro generale che hai fatto.

Non ho mai usato repeater/Access Point/router o quant'altro; che differenza c'è tra Access Point e repeater? Non c'è nessun aggeggio del genere che ha già il firmware ddwrt integrato? E' difficile modificare il firmware di questi apparecchi?

Ancora grazie mille per gli ottimi conigli :)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ricevere segnali nei paraggi - consigli vari
MessaggioInviato: sab 28 set 2013, 21:00 
Non connesso
Membro onorario
Avatar utente

Iscritto il: sab 28 mar 2009, 12:20
Messaggi: 1963
una scheda usb ad alta potenza ti risolve il problema per un pc, se hai altri terminali da collegare meglio un Access Point/repeater.
Asso è un moderatore del forum, se hai pazienza arriva.
Ho costruito la cantenna: è meno performante della pannellare.
Il repeater dimezza la banda, ma io lo uso e mi trovo benissimo su una alice 7 mega, poi dipende da cosa pretendi tu...
Il ddwrt non è mai già installato nei prodotti nuovi, lo puoi trovare sugli usati.
Ti diamo comunque una mano a metterlo.

_________________
ciao
beva


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ricevere segnali nei paraggi - consigli vari
MessaggioInviato: sab 28 set 2013, 21:48 
Non connesso
Membro onorario

Iscritto il: mer 19 set 2012, 14:11
Messaggi: 3407
Se il problema del repeating fosse solo quello di dimezzare la banda al limite ci starebbe pure ...occhio però che con una direttiva, montata perché il segnale è debole, si ha che in genere - per antenne decenti - il segnale che esce dal retro è almeno 20dB in meno di quello che esce da davanti...ne consegue che se non stai nelle immediate vicinanze o hai un muro in mezzo rischi di trovarti meno bene; basti dire che un muro normale toglie in genere buoni 10dB, e che a 10mt. senza ostacoli il segnale si abbatte di altri 60dB (se va bene)...nella stessa stanza va bene, una casa dalla pianta appena un po' mossa rischi...
Detto questo, nel wireless ogni caso fa storia a sé...se autocostruisci provare costa poco ed è interessantissimo :-)

Per me, però, meglio a questo punto prendere due Access Point ecoGnomici, e collegarli con una patch (anche perché i wrt per iniziare possono essere un pizzico ostici, a meno di non avere confidenza col mondo *nix).
Erano i miei 2 cent :-)

buoni cent a tutti :-)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ricevere segnali nei paraggi - consigli vari
MessaggioInviato: sab 28 set 2013, 22:02 
Non connesso
Semi-apprendista

Iscritto il: sab 28 set 2013, 14:00
Messaggi: 65
beva ha scritto:
...

okok, tutto chiaro. Curiosità sul repeater: dimezza la banda perchè raddoppia il guadagno o qualcosa del genere?
In fatti concreti, qual è la differenza sostanziale tra un Access Point e un repeater? non servono entrambi a prendere un segnale in ingresso e spararlo amplificato in uscita?

gcs ha scritto:
...

ho parecchia esperienza del mondo unix/linux e nella programmazione in generale, quindi questo non dovrebbe essere un problema. Però sarei curioso di capire questa cosa del doppio Access Point; a cosa servirebbe? quale consiglieresti di economico?

Non mi è ben chiaro anche cosa intendi quando parli di retro e davanti; ti riferisci all'antenna o all'Access Point?
Questi 60db ogni 10 m inoltre sono davvero tanti e un po' mi preoccupano; quanti metri riuscirei a coprire con un'antenna normale? ma soprattutto, qual è la potenza del segnale che sparano i normali router domestici?

Grazie mille ad entrambi :)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ricevere segnali nei paraggi - consigli vari
MessaggioInviato: dom 29 set 2013, 0:49 
Non connesso
Membro onorario

Iscritto il: mer 19 set 2012, 14:11
Messaggi: 3407
e questo è un sabato qualunque, un sabato italiano, ed io bloccato a letto a naso chiusooo :-D sto sotto farmaci, se dico castronerie chiedo venia...

alcuni Access Point possono fare da repeater, ma siccome utilizzano la stessa radio devono usare lo stesso canale e quindi impegnano metà del tempo (e quindi della banda) per ritrasmettere quanto hanno ricevuto. Di conseguenza la banda è dimezzata. Tra l'altro il discorso dell'amplificazione è questo: se riescono a ricevere un segnale "debole" ma corretto, lo ritrasmettono alla potenza della radio + il guadagno della stessa antenna con la quale ricevono (se di irradiazione simmetrica).
Un Access Point puro di solito si limita a ricevere dal cavo e rilanciare in wireless (modalità Access Point/master/etc) o viceversa (modalità client/sta/etc), facendo bridging o routing, per cui non ha luogo alcuna amplificazione.

Il repeating può essere utile soprattutto quando: 1) si hanno apparati MIMO, per cui il dimezzamento della banda avviene, ma parte da un data rate piuttosto alto (e si sfruttano meglio eventuali rifarazioni, passando da ambienti aperti a chiusi) 2) l'apparato remoto è fuori portata dell'Access Point principale di poco, e mettendo un rpt. la situazione viene riportata alla normale efficienza. Diversamente a mio modo di vedere rischia di essere poco performante. E nella mia esperienza si è dimostrata tale.

Sempre per queste ragioni, occorre che le antenne abbiano un diagramma simmetrico rispetto ai segmenti di retta che uniscono l'Access Point principale al rpt e questo all'apparato remoto. Tipicamente delle omni, e eventualmente in caso di percorsi lineari, almeno bidirezionali ( p.es.: loop di perimetro pari a una o più lunghezze d'onda, dipoli a zig zag tipo Gray Hoverman etc), altrimenti avremo che un segmento ha ottima efficienza, l'altro no, perché come detto le unidirezionali tendono a sopprimere l'irradiazione nelle altre direzioni e a fortiori verso il retro (> -20dB), il che di solito tende a rendere meno efficiente il tutto a meno che il rpt non sia piuttosto vicino all'Access Point o all'apparato remoto, nel primo caso con il sederotto verso l'Access Point (AR all'aperto), nel secondo caso verso l'AR (al chiuso, se ho capito bene è il caso in questione), prolungando insomma l'irradiazione di quanto basta.

Il doppio Access Point, soluzione apparentemente più macchinosa, serve a eliminare i suddetti limiti. Con un Access Point in modalità client e un'antenna assai efficiente e ben puntata posso rendere un segnale debole intellegibile, poi lo rilancio in ethernet fino a un secondo Access Point che a seconda delle esigenze potrà avere una o più omni a basso guadagno o alto, o una antenna modestamente direttiva (meno comune in interni, ma talvolta utile). Distanziando opportunamente i canali potrò impegnare l'etere contemporaneamente, e avrò la massima efficienza in entrambi i segmenti perché avrò adeguato l'irradiazione all'ambiente nel quale essa avviene. Considerato che un bridge ha una latenza inferiore al millisecondo, mi pare ci si possa stare. Magari col routing aumenta di un altro paio, ma credo sia marginale, visto che comunque separo i domini di broadcasting.

Retro e davanti dell'antenna, come detto.

Per la natura logaritimica dei dB e la caduta esponenziale dell'intensità delle onde EM, abbiamo che nei primi N metri l'attenuazione in campo libero è molto più rapida di quella nei secondi N metri. Perciò l'attenuazione, nota positiva, NON E' 60dB per ogni 10 mt, ma per i primi...a 20mt è 66, a 40 72 etc....a 1 km circa 100... (http://www.qsl.net/pa2ohh/jsffield.htm). Purtroppo il mio conteggio è persino ottimistico, perché in interni, tra rifrazioni, interferenze di altri wifi etc la stima va peggiorata di altri x dB non prevedibili a priori a causa di disposizioni logistiche, materiali etc A braccio diciamo 5-10 db, e una decina (a volte meno, a volte di più) per ogni muro.
Considera che si parte, al più, da 20dBm (100mW), cui vanno aggiunti 2dB per le stilo più piccole. A 5 mt quindi avremo 22-54=-32, a 10 -38, a 11 ma con un muro, circa -50; peggiora di 5-10dB (nella mia esperienza) e avrai un dato realistico (per le ragioni di cui sopra). Se però l'antenna unidirezionale che guarda di fuori ha un guadagno di 10dB ma un F/B di 20dB (minimo), avremo che dietro attenuerà il segnale di altri 10dB...di qui i miei dubbi...se sei a pochi mt in linea ottica va bene, dall'altra parte di una casa temo di no...considera che le antenne commerciali di solito hanno un F/B di almeno 25 dB...

Per tutte queste funzioni, di solito bastano i firmware originali, senza starsi troppo a sbattere con i vari wrt, con la precisazione che adoro, p.es., openwrt che essendo più granulare può essere utilissimo.

Consigli per il link in questione: le solite banalità, ahimé; roba da esterni come Access Point client (ubiquiti? mikrotik? etc etc etc), cavo ethernet preferibilmente FTP con plug schermati, Access Point da interni qualsiasi, persino tplink, meglio se in MIMO.

buona notte a tutti :-)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ricevere segnali nei paraggi - consigli vari
MessaggioInviato: dom 29 set 2013, 20:13 
Non connesso
Membro onorario

Iscritto il: mer 19 set 2012, 14:11
Messaggi: 3407
altra soluzioncina per gli amanti del wrt potrebbe essere una scheda router embedded con due radio su canali differenti da mettere al solito in bridge o da routare...le antenne potrebbero persino essere entrambe direzionali (quella verso l'esterno di più). Potendo meglio metterle a una certa distanza tra loro, magari con la board sul davanzale, una un po' sotto appoggiata al muro esterno, l'altra all'interno (così i lobi posteriori verrebero ulteriormente attenuati)

buona embedded a tutti :-)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ricevere segnali nei paraggi - consigli vari
MessaggioInviato: mer 2 ott 2013, 14:24 
Non connesso
Semi-apprendista

Iscritto il: sab 28 set 2013, 14:00
Messaggi: 65
gcs ha scritto:
...

Speriamo che resti a casa più spesso di sabato sera allora :p Davvero ottimi spunti teorici. Ho riletto il tutto più volte (purtroppo ho una base quasi nulla di TLC) ma più o meno il grosso penso di averlo capito.
Ritornando un po' agli aspetti pratici, alcune domande:
1) I valori che ricavo da inSSIDer (tipo -79, -71, ecc.) sono valori espressi in decibel che si riferiscono alla potenza (o meglio all' ampiezza, giusto??) del segnale in ingresso? Se sì, come devo interpretarli? Nel senso come posso sfruttare questi dati per andare a scegliere le caratteristiche della mia antenna?
2) La situazione è questa: monterei l'antenna direttamente sulla finestra della mia stanza; il terminale di ricezione sarebbe all'interno della stessa stanza, senza ovviamente nessun ostacolo. A questo punto, si potrebbe pensare di usare un solo Access Point? O il dimezzamento della banda (che a quanto ho capito si traduce in un raddoppio dei tempi di trasmissione) è ancora un problema grosso?
3) In pratica, di cosa avrei bisogno nel caso optassi per l'una o l'altra scelta? In entrambi i casi avrei bisogno di:
a) un'antenna esterna direzionale (quale delle tante?? )
b) minimo un Access Point al quale collegare l'antenna. A questo punto il dubbio è; meglio un Access Point esterno che poi mi ritrasmette il segnale all'interno (a seconda dei casi tramite ethernet o wifi) o un Access Point interno collegato per mezzo di un cavo all'antenna esterna? Cosa cambia in termini di prestazioni?
Come faccio a proteggere l'Access Point o il filo esterno dalle intemperie? In che modo vado a fissare l'antenna senza interferire sulle prestazioni?

Lo so, sono nmila domande, ma come ho già detto non me ne intendo molto :D


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 80 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
cron




Copyright © 2007 by saverioweb feat. BigDaD.