Nome utente:  
Password:  
Iscriviti 
Oggi è mer 1 apr 2020, 19:59

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 285 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 15, 16, 17, 18, 19  Prossimo
  Stampa pagina Precedente | Successivo 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: ricevere segnale da casa affianco
MessaggioInviato: mer 2 dic 2015, 16:25 
Non connesso
Poster esperto

Iscritto il: ven 8 feb 2013, 13:53
Messaggi: 975
.... l'Amperaggio funziona così .... te lo spiego in soldoni !!!!
Abbiamo un dispositivo che abbisogna di un X di amperaggio ....p.es 1A ok ???
Nel momento in cui lo mettiamo sotto carico, cioè in funzione ad espletare le sue funzioni, potrebbe accadere che assorba un y ( p.es 1\2 A cioè 500mA) in più per poter funzionare decentemente.... quindi in totale 1,5A. Però, non avendo questo y in più, è come se venisse a mancargli l'aria.
Se gli mettiamo un Alim da 2A accade che: se non ha bisogno del dipiù, si accontenta e basta; se ne avesse bisogno, saprebbe dove andare a prenderselo;... è come dare un sebatoio più grande ad un'automobile ....ovviamente, però, vi sono dei limiti !!!
Altra cosa è il voltaggio: se gli diamo 18\20 e più Volts corrisponde a dargli una sovratensione che lo frigge;


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ricevere segnale da casa affianco
MessaggioInviato: mer 2 dic 2015, 20:32 
Non connesso
Apprendista

Iscritto il: lun 30 apr 2012, 22:17
Messaggi: 159
capito


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ricevere segnale da casa affianco
MessaggioInviato: gio 3 dic 2015, 1:17 
Non connesso
Membro onorario

Iscritto il: mer 19 set 2012, 14:11
Messaggi: 3406
io ho sempre sofferto sull'elettrotecnica, magari sto per dire strombolate, ma a me pare che fred faccia un po' di confusione, parliamone...

La potenza erogata può divenire insufficiente per varie cause, ma se partiamo dall'approssimazione P=VA, ci dobbiamo rendere conto che la lunghezza del cavo si oppone certamente al buon funzionamento ma fa calare la TENSIONE, anche se in genere occorre che un cavo sia molto lungo per vedere un effetto del genere. In ogni caso, se si pensa che il cavo sia troppo lungo occorre compensare con un aumento della tensione. E resta vero che esagerando si rovini l'apparato, per questo qualche pagina più indietro consigliai un alimentatore a tensione variabile (possibilmente senza scatti discreti).
Si deve intervenire sulla tensione perché l'altro elemento, la corrente ossìa l'amperaggio che arriva all'apparato dipende invece dalla sezione del cavo. O è ammissibile e allora passa, oppure no e in tal caso surriscalda il cavo fino ad arrivare all'interruzione della linea e in altre parole viene dissipata sotto forma di calore, ma allora l'alimentatore c'entra poco, bisogna usare un cavo di sezione maggiore.
Si interviene sull'amperaggio, a parità di tensione, se si pensa che la potenza sia insufficiente non a causa del cavo ma semplicemente perché l'apparato richiede più potenza ma lavora a quella data tensione fissa. Allora il discorso di fred fila, e c'è bisogno di un alimentatore più prestante, pronto - in caso - ad erogare una maggiore corrente e quindi a parità di tensione, una potenza maggiore.
Si noti quindi che V lo decide il generatore, ma A l'utilizzatore.
Ma ripeto, il cavo c'entra poco e se c'entra interviene su V.
Oppure no?

buon dialogo a tutti :-)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ricevere segnale da casa affianco
MessaggioInviato: gio 3 dic 2015, 11:47 
Non connesso
Poster esperto

Iscritto il: ven 8 feb 2013, 13:53
Messaggi: 975
.... ma è proprio per il discorso P(otenza)=W(att)=k(ostante)= VA !!!!

Mi spiego meglio: poichè la Potenza è una Kostante, affinchè il prodotto V ° A si mantenga tale si deve\dovrebbe avere che, ad una diminuzione di V vi sia in corrispondenza un aumento di A.
Cioè : si può\potrebbe evitare il rischio di una sovratensione aumentando il Voltaggio.
Ri-cioè: la sola prova con l'aumento dell'amperaggio a 2A è\sarebbe una prova rischio 0 zero.
Non vorrei insistere su questo punto, ma se 2+2 = 4 mi sembra che, apparati di gran lunga inferiori in termini di esigenze Energetiche e quindi di Potenza (vedi una semplice Vodafone Station) hanno già di per se alimentatori a 12V - 2A ed hanno oltretutto l'alimentatore attaccato a 20cm e non ad un POE con una linea lunga 20 e + metri !!!
Se poi vogliamo\volessimo essere sicurissimi, prendiamo un POE Attivo NB ATTIVO (ed i relativi costi) e finisce qui.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ricevere segnale da casa affianco
MessaggioInviato: gio 3 dic 2015, 15:30 
Non connesso
Apprendista

Iscritto il: lun 30 apr 2012, 22:17
Messaggi: 159
Se vi capivo poco di wifi, di elettronica mi chiamo fuori...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ricevere segnale da casa affianco
MessaggioInviato: gio 3 dic 2015, 15:43 
Non connesso
Poster esperto

Iscritto il: ven 8 feb 2013, 13:53
Messaggi: 975
.... dimenticavo: non è un caso se il nostro Amico avverte meno problemi di lunhezza cavo nel momento in cui Diminusce la Potenza della CPE !!!!

Ciò significa che alla Potenza impostata precedentemente NON corrisponde un'adeguata Potenza dell'alimentatore.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ricevere segnale da casa affianco
MessaggioInviato: gio 3 dic 2015, 17:30 
Non connesso
Membro onorario

Iscritto il: mer 19 set 2012, 14:11
Messaggi: 3406
Fred ha scritto:
.... ma è proprio per il discorso P(otenza)=W(att)=k(ostante)= VA !!!!


Mi spiego meglio: poichè la Potenza è una Kostante, affinchè il prodotto V ° A si mantenga tale si deve\dovrebbe avere che, ad una diminuzione di V vi sia in corrispondenza un aumento di A.

sì, in termini algebrici sì, ma come ti ho detto l'amperaggio non puoi "aumentarlo". Puoi aumentarne la disponibilità, ma è l'utilizzatore a decidere di quanto ne ha bisogno. Tornando al paragone del tubo, l'A è la portata cioè quanta acqua passa in un dato punto (dipendente dalla sezione), il V è la pressione. Se aumenti la pressione aumenti il flusso in totale.

Cioè : si può\potrebbe evitare il rischio di una sovratensione aumentando il Voltaggio.

lato alimentatore puoi variare solo il V....

Ri-cioè: la sola prova con l'aumento dell'amperaggio a 2A è\sarebbe una prova rischio 0 zero.

e validissima se pensassimo - come ho pensato io qualche pagina indietro - che è l'alimentatore che non ce la fa, a prescindere dal cavo. Ma se invece pensiamo che a dare problemi sia il cavo - o meglio la sua lunghezza - questo agisce su V, quindi lato alimentatore etc...


Non vorrei insistere su questo punto, ma se 2+2 = 4 mi sembra che, apparati di gran lunga inferiori in termini di esigenze Energetiche e quindi di Potenza (vedi una semplice Vodafone Station) hanno già di per se alimentatori a 12V - 2A ed hanno oltretutto l'alimentatore attaccato a 20cm e non ad un POE con una linea lunga 20 e + metri !!!
Se poi vogliamo\volessimo essere sicurissimi, prendiamo un POE Attivo NB ATTIVO (ed i relativi costi) e finisce qui.


Secondo me stai facendo confusione tra i concetti, ma ripeto, l'idea dell'alimentatore più "grosso" la lanciai prima. Provare costa poco. Ma se è il cavo, è anche poco utile (più di tanto l'apparato non succhia, è che gli arriva piano).

buon tutto a tutti :-)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ricevere segnale da casa affianco
MessaggioInviato: gio 3 dic 2015, 17:58 
Non connesso
Poster esperto

Iscritto il: ven 8 feb 2013, 13:53
Messaggi: 975
l'amperaggio non puoi "aumentarlo". Puoi aumentarne la disponibilità

Verissimo ed io infatti a questo mi riferisco: aumentere la disponibilità di Ampere affichè, in caso di caduta di voltaggio, possa mantenere costante la Potenza da asservire;
....oppure che possa sopperire a semplice esigenza di Potenza assorbita maggiore, ammesso e non concesso che non vi sia caduta di voltaggio.

lato alimentatore puoi variare solo il V

.... e questo c'ho so' !!!! ergo, o variazione di voltaggio o disponibilità di Ampere.
Io, per mantenermi sul sicuro ed a costo 0 zero, farei una prova con un alimentatore maggiorato in Ampere.

n.d.r ... dimenticavo di dire .... questi(TP-Link) vogliono\vorrebbero:
1) alimentare una CPE;
2) alimentare una CPE via POE PASSIVO;
3) con un alimentatore da 12V - 1A
.... praticamente col minimo sindacale e nemmeno .... bhà !!!!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ricevere segnale da casa affianco
MessaggioInviato: ven 4 dic 2015, 1:46 
Non connesso
Apprendista

Iscritto il: lun 30 apr 2012, 22:17
Messaggi: 159
Ho un nuovo problema...


Il router che ho in casa mia perde la connessione dopo 6/7 ore di accensione, se lo spengo 10secondi e li riaccendo funziona qualche ora e poi sono da capo, secondo me si scalda...

Come posso risolvere questo problema?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ricevere segnale da casa affianco
MessaggioInviato: ven 4 dic 2015, 3:21 
Non connesso
Membro assiduo
Avatar utente

Iscritto il: dom 22 mag 2011, 20:23
Messaggi: 836
Altre 18 pagine? : Eeek : : Surprice : : zip :

_________________
Wireless: Airlive X usb - Alfa awus036h - Skycity sy 8518
Antennas: Airgrid M2 ubiquiti 20 dBi - Panel 16 dBi
Modem Router Extender: Airlive N-Power - Alfa R 36


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ricevere segnale da casa affianco
MessaggioInviato: ven 4 dic 2015, 8:00 
Non connesso
Poster esperto

Iscritto il: ven 8 feb 2013, 13:53
Messaggi: 975
boostermbkking ha scritto:
Ho un nuovo problema...


Il router che ho in casa mia perde la connessione dopo 6/7 ore di accensione, se lo spengo 10secondi e li riaccendo funziona qualche ora e poi sono da capo, secondo me si scalda...

Come posso risolvere questo problema?


Immagine

...non credo sia colpa del TP-Link, ma della connessione ADSL lato nonna (presumibilmente Telecom).
In ogni caso si potrebbe fare una prova per escludere o meno il TP-link: farsi prestare un Router anche dismesso (una Vodafone Station1, un Telecom Alice o altro) e, dopo averlo configurato come il TP-L ,metterlo al posto di quest'ultimo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ricevere segnale da casa affianco
MessaggioInviato: ven 4 dic 2015, 9:08 
Non connesso
Apprendista

Iscritto il: lun 30 apr 2012, 22:17
Messaggi: 159
No il problema è del mio router, o dospositivo sono connessi ma non navigano, apro le pagine e non caricano, lo speedtest da errore di connessione, spengo il modem 10secondi poi lo riaccendo e naviga a perfezione...
Lo fa un paio di volte al giorno...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ricevere segnale da casa affianco
MessaggioInviato: ven 4 dic 2015, 9:11 
Non connesso
Poster esperto

Iscritto il: ven 8 feb 2013, 13:53
Messaggi: 975
... se tu sei convinto di questo, prova ad aggiornare il firmware, ma io e....dico io... prima farei la prova con altro router (in prestito) !!!!
http://www.tp-link.it/download/TD-W8960 ... l#Firmware


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ricevere segnale da casa affianco
MessaggioInviato: ven 4 dic 2015, 9:14 
Non connesso
Apprendista

Iscritto il: lun 30 apr 2012, 22:17
Messaggi: 159
Non ho modo di farmi prestare il router da nessuno, il fw è aggiornato all'ultimo disponibile


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ricevere segnale da casa affianco
MessaggioInviato: ven 4 dic 2015, 9:18 
Non connesso
Poster esperto

Iscritto il: ven 8 feb 2013, 13:53
Messaggi: 975
..... SPA'RATI !!!!! .... scherzo, eehhh !!!!

Immagine


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 285 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 15, 16, 17, 18, 19  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
cron




Copyright © 2007 by saverioweb feat. BigDaD.