Nome utente:  
Password:  
Iscriviti 
Oggi è ven 10 lug 2020, 8:36

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 20 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
  Stampa pagina Precedente | Successivo 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Consigli per hot spot esterno
MessaggioInviato: gio 28 mag 2015, 21:35 
Non connesso
noob

Iscritto il: gio 28 mag 2015, 19:42
Messaggi: 11
Salve a tutti, sono nuovo del forum :)

Girovagando su google ho trovato spesso risposte provenienti da questo forum e quindi ho pensato fosse il posto migliore dove chiedere : Chessygrin :

Proverò a spiegare tutto nei dettagli sperando di essere chiaro (ho fatto anche un disegno, non è in scala! : Chessygrin : ) :
Obbiettivo :
Ho un molo e vorrei poter fornire una connessione wifi gratuita ai miei clienti. (nei periodi di punta potrebbero collegarsi in 100/130 persone - non barche : Chessygrin : )

Il router principale è posto vicino ad una finestra nel piano alto dell'ufficio (6/7 mt di altezza) e da lì alla fine del molo non ci sono ostacoli se non le stesse barche affiancate l'una all'altra (zona B del disegno - nella zona A non ci sono barche)
Non ho modo di far arrivare il cavo lan al di là della strada (anche se in realtà forse un modo ci sarebbe ma potrebbe volerci molto tempo e non sono sicuro sulla fattibilità)
All'inizio pensavo (sono alle prime armi : Chessygrin : ) mi bastasse un semplice router ma, facendo una prova con quello che ho (che andrò a sostituire) nella parte finale del molo non ho segnale o comunque debolissimo, mentre ho un buon segnale per i primi 20/30 mt della zona B

Pensavo quindi di prendere un access point ma poi leggendo i vostri interventi, se non ho capito male, avrò banda dimezzata oltre ad un problema sul numero di utenti collegabili.

Avevo contattato anche DD-WRT (poichè pensavo di utilizzare il loro fw per creare l'hot spot e per la pagina di autenticazione degli utenti) e loro mi hanno consigliato di utilizzare il superchannel (informandomi sulle eventuali normative - di cui sono completamente all'oscuro)

ma non riesco a trovare info su questo superchannel : Sad :

Cos'è il superchannel?
Andrebbe bene per risolvere il mio problema?
Come lo risolvereste voi?
Un solo access point in aggiunta in uno dei punti in rosso sulla mappa sarebbe inutile? (il problema è che la larghezza della zona A è 2 mt mentre quella della zona B è 3,5 mt ma sulla zona B non ho la possibilità di mettere pali a differenza della zona A ma poi ci sarebbe il problema della sovrapposizione - che casino! : Chessygrin : )

Grazie a tutti per i consigli!

https://www.dropbox.com/s/ign37yzs0s8l6qs/schema.jpg?dl=0


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Consigli per hot spot esterno
MessaggioInviato: ven 29 mag 2015, 8:37 
Non connesso
Membro onorario

Iscritto il: mer 19 set 2012, 14:11
Messaggi: 3407
intanto
viewtopic.php?f=3&t=19472
viewtopic.php?f=9&t=19366
viewtopic.php?f=9&t=19196
minuziosamente...

poi: se ho capito bene la spiaggia non va coperta e la zona B è un molo...giusto?
io farei così: ufficio - molo ponticello radio a 5 GHz con due nanobeam 16 della ubiquiti, poi cavo lan e un Access Point in A, uno in mezzo uno alla fine (canali 1-6-11) con antenne omni o bidirezionali (se le barche stanno a dx e sx) o direzionali (se stanno solo da un lato). Tra l'altro così ognuno si smazza meno client che come saprai è un limite forte degli Access Point per diverse ragioni.
Ovviamente resta sempre che questi sono
i miei due cent

buoni moli a tutti :-)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Consigli per hot spot esterno
MessaggioInviato: ven 29 mag 2015, 11:40 
Non connesso
noob

Iscritto il: gio 28 mag 2015, 19:42
Messaggi: 11
Ciao! grazie mille per la risposta!

Mi sono letto tutto provando a cercare le varie cose che non conosco, soprattutto l'HW (sono niubissimo : Chessygrin : )

Esatto la spiaggia non va coperta, mi interessa solo il molo
Le barche saranno ormeggiate in entrambi i lati

Vorrei solo capire bene quello che mi hai scritto perchè sono tutte cose nuove per me :)

1) ufficio - da un router con i cavi collego i 2 nanobeam. (se non è un problema vorrei un consiglio sul router, io stavo guardando questo : Buffalo WZR-1750DHPD per via della possibilità di installarci dd-wrt). Stavo pensando di mettere i nanobeam sul tetto in modo da alzarli ancora di più, posso portarli a 10/12 mt di altezza. Ma perchè 2?
- domanda forse banale : visto che ho già un router in quella stanza(non sul tetto), se ne aggiungessi un altro (con una connessione internet diversa, stesso gestore ma due linee/contratti diverse) si creerebbero conflitti?

2) zona A - il segnale arriva tramite i due nanobeam ad un access point (qualche modello specifico di Access Point da consigliare?)

3) zona A - dall'Access Point di qui sopra collego via cavo altri 2 Access Point (essendo la passerella larga poco più di 2 mt e lunga 20 pensavo di mettere ad esempio il primo a sx a 0mt (ch1), il secondo a dx a 10mt (ch6) ed il terzo a sx alla fine (ch11) ) - ma non si sovrappongono troppo lo stesso?

Un'ultima domanda visto che non riesco a trovare una risposta : mi consigli di usare quel sw di cui parlo? (ww-drt) come funziona utilizzando gli Access Point? nel senso devo installarlo su router e i 3 Access Point?

Comunque pensavo fosse una cosa molto più semplice da fare : Chessygrin :

Grazie mille ancora per i tuoi consigli!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Consigli per hot spot esterno
MessaggioInviato: mar 2 giu 2015, 11:38 
Non connesso
noob

Iscritto il: gio 28 mag 2015, 19:42
Messaggi: 11
Scusate se "uppo" : Chessygrin :


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Consigli per hot spot esterno
MessaggioInviato: sab 6 giu 2015, 9:41 
Non connesso
noob

Iscritto il: gio 28 mag 2015, 19:42
Messaggi: 11
up!! :)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Consigli per hot spot esterno
MessaggioInviato: dom 7 giu 2015, 18:31 
Non connesso
Membro onorario

Iscritto il: mer 19 set 2012, 14:11
Messaggi: 3407
te scusi ma intanto c'arifai!!! : Lol : : Lol : : Lol : meglio up che crossposting, comunque : Wink :

andiamo con ordine, premettendo che anche se ho una certa esperienza le mie sono necessariamente solo chiacchere...fossi là proverei e riprovererei, col wifi c'è poco altro da fare...

1) ufficio - da un router con i cavi collego i 2 nanobeam. (se non è un problema vorrei un consiglio sul router, io stavo guardando questo : Buffalo WZR-1750DHPD per via della possibilità di installarci dd-wrt).

ho letto buone cose, ma guarda che non è mica l'unico che accetta dd-wrt. La differenza è che quello esce col wrt di fabbrica. Se vai sul sito di dd-wrt trovi tutti i dispositivi supportati. E per l'installazione abbiamo un'utentA espertissima, una vera Regina... : Queen :

Stavo pensando di mettere i nanobeam sul tetto in modo da alzarli ancora di più, posso portarli a 10/12 mt di altezza. Ma perchè 2?

ma amico mio!!!! mica due tutti lì!!! : Lol : : Lol : : Lol : uno vicino al router, l'altro vicino il primo Access Point a 2.4....quel link sostituirà il cavo che altrimenti dovresti portare per almeno 100 mt... (spiaggia + A)
ao' "ufficio - molo ponticello radio a 5 GHz con due nanobeam 16 della ubiquiti," mi pareva chiaro : Chessygrin :


- domanda forse banale : visto che ho già un router in quella stanza(non sul tetto), se ne aggiungessi un altro (con una connessione internet diversa, stesso gestore ma due linee/contratti diverse) si creerebbero conflitti?

no: però poi tra i due router e la NB dovresti mettere un altro router che faccia load balancing (ripartizione delle risorse): in ditta noi usiamo una APU della pcengines con pfsense sopra...se non smanetti bene i concetti preparati a studiare un bel po' :-)


2) zona A - il segnale arriva tramite i due nanobeam ad un access point (qualche modello specifico di Access Point da consigliare?)

per essere esatti arriva a uno switch che stia all'inizio di B da cui io farei partire tre cavi, uno per ogni Access Point (il cavo più lungo magari ha un altro switch in mezzo che rigenera il segnale)
Per gli Access Point...siccome le barche sono sia a dx che a sinistra del moletto hai due approcci che presuppongono entrambi antenne NON monodirezionali. Quindi propenderei per ottime picostation della ubiquiti, piccole potenti affidabili. Anche se con la salsedine non si scherza, e su questo ti rimando più giù, dove tratterò anche della mia idea sulle antenne.


3) zona A - dall'Access Point di qui sopra collego via cavo altri 2 Access Point

NO: questi Access Point vanno collegati in parallelo, non in serie (diverso sarebbe stato se le barche fossero state solo da un lato, ma inutile fare accademia...e detto da me... : Lol : ) inoltre essendo le barche su B, tralascerei del tutto la zona A e metterei gli Access Point in B - vedi punto 2

Un'ultima domanda visto che non riesco a trovare una risposta : mi consigli di usare quel sw di cui parlo? (ww-drt)

dd-wrt è un firmware che permette di configurare tante cose che i fw normali tralasciano per semplicità d'uso e economia. Nel tuo caso potrebbe anche non servire, però in effetti - se hai voglia di studiare un po' - meglio più funzionalità che meno :-) Inoltre ci sarebbe da fare un discorso lunghetto su
a) modalità di ingresso alla rete
b) tracciabilità delle connessioni
che finiscono per convergere su alcune soluzioni tecniche, che esulando dal topic per ora non affronto...


come funziona utilizzando gli Access Point? nel senso devo installarlo su router e i 3 Access Point?

gli Access Point possono essere "trasparenti" per cui non è strettamente necessario che abbiano quel fw; inoltre airOS (il fw delle picostation) non è male, per cui no. Gli apparati di rete comunicano generalmente con i protocolli di rete, quindi sono quasi del tutto intercambiabili.

Esaurite le domande esamino alcuni scenarii possibili, a livello di disposizione logistica e di antenne:
DUE Access Point: per risparmiare e semplificare la rete potresti cominciare con DUE picostation della ubiquiti (landashop.eu) piazzate ai metri 20 e 60 di B, in maniera tale che abbiano una zona di servizio di 40 metri di profondità ognuna...canale 1 per una, 11 per l'altra...potenze radio uguali, tali che a venti metri il segnale sia buono; le antenne potrebbero anche essere quelle di serie, ma come saprai - se hai letto tutto : Wink : - il problema è la differenza tra dentro e fuori le barche, quindi potrebbe essere necessario l'uso di antenne omni di migliore guadagno (diciamo 7-10 dB). Quelle da esterni hanno il connettore N quindi ti serviranno due adattatori RP-SMA/N.
La cosa buona di questo setup è che il cavo ethernet a 60 mt non soffre troppo.
TRE Access Point: Access Point a 0, 40 e 80 metri (oppure 10, 40, 70 o 20, 40, 60: dovrai andare per tentativi). Questo setup ha il vantaggio di diminuire gli utenti per Access Point, che come sai se...è un problema noto. Se scegli 0-40-80 ti consiglio uno switch presso il 40° mt per rigenerare il segnale dell'Access Point più lontano. Canali 1-6-11.
Con questo setup è ancora più facile creare se non vere e proprie interferenze almeno un peggioramento del SNR. Per evitarlo potresti cominciare con le antenne omni (di serie o meno) perché la distanza da coprire è sempre 20 mt massimo in tutte le direzioni, oppure optare per antenne BIDIREZIONALI e vagamente settoriali. Il problema è che in commercio queste non esistono, quindi - dàn-dàaaannn, brutta notizia - potresti dover pensare all'autocostruzione.
Due GROSSI vantaggi delle antenne che ti suggerirò sono:
a) maggior guadagno nelle direzioni di irradiazione, che consentono di rendere più probabile una penetrazione all'interno delle barche (soprattutto quelle nelle due direzioni perpendicolari a B)
b) un nullo di irradiazione ai lati (in direzione di B) che diminuiscono di molto i fenomeni di degradazione del SNR
Le antenne cui pensavo sono tutte settoriali:
1) biquad --- circa 6-7 dB in ambe le direzioni
2) gray-hoverman --- circa 11 dB
3) amos --- guadagno variabile (le più efficaci probabilmente anche perché mediante ali applicate al riflettore possiamo dosare bene l'angolo della irradiazione orizzontale)
Trovi tutto sul forum, ma possiamo ovviamente riparlarne...

Ultimissimo tema: la coibentazione. La salsedine è micidiale, bisognerà pensare bene a un isolamento supplementare di apparati e connettori (e in caso di autocstruzione anche delle antenne): come vedrai qui viewtopic.php?f=5&t=19467
gli utenti Fred e Fabio82 sono piuttosto interessati/interessanti sul tema (e anche su altri, come potrai vedere), quindi invoco il loro intervento con pareri e suggerimenti :-)
Ne riparleremo, mi pare che la carne al fuoco sia già tanta così : Chessygrin :

buon barbecue a tutti (per i vegani anche di verdure) :-)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Consigli per hot spot esterno
MessaggioInviato: mar 9 giu 2015, 17:10 
Non connesso
noob

Iscritto il: gio 28 mag 2015, 19:42
Messaggi: 11
Ok sono 2 giorni che cerco di capire tutto ciò di cui parli :D
Credo che nel caso tu possa venire sulla "mia" isola faccio prima a commissionarti il lavoro ahahahahahahahha

Ottimo a sapersi che c'è una regina su queste cose perchè per adesso al massimo sono un rospo e non penso nemmeno di migliorare con un bacio ... :D

I router che loro mi consigliano sul sito sono quasi tutti abbastanza difficili da trovare in italia per questo puntavo al Buffalo WZR-1750DHPD ma adesso mi faccio un altro giro sul sito e cerco se mi è sfuggito qualcosa :)

I due nanobeam sul tetto... ecco che esce fuori la mia ignoranza :D

Per quanto riguarda il load balancing : uno dei due router (quello che ho adesso) verrà utilizzato solo da noi (famiglia e dipendenti, 8/9 persone) e non sarà visibile ai miei clienti ne collegato alle nanobeam. Se non ho capito male il load balancing mi serve nel momento in cui voglio bilanciare il carico sui, nel mio caso, router in modo da migliorare le performance (scalabilità, affidabilità ecc) ma, dato che i miei clienti utilizzeranno solo uno dei due router, avrei dei benefici sfruttando questa tecnica?

Sto cercando di studiarmi uno schema su ciò che hai scritto ed effettivamente il problema del calore e dell'umidità e della salsedine rende il tutto molto più complesso.... anche perchè sulla zona B gli unici posti che potrei usare per posizionare gli Access Point sono delle colonnine di ferro (blocco del segnale?)

Secondo te quanto sarebbe fattibile posizionando tutto sulla zona A in modo da avere all'inizio di A il secondo nanobeam collegato tramite switch ai 3 Access Point che si troveranno a metri 0 - 10 - 20 ma tutti su A? (immagino che purtroppo la copertura sia scadente e che l'interno delle barche, specialmente quelle dai 40mt di B in poi risultino poco raggiungibili)

Guardando le dimensioni degli Access Point che consigli (Ubiquiti Networks Picostation M2HP) e considerando che sono anche per l'outdoor voglio provare ad inventare qualcosa per posizionarli su B.

Sapresti consigliarmi un altro sito per i nanobeam? (landashop.eu me li segna out of stock)

Per quanto riguarda il sw da usare, modalità di accesso poi ne parleremo, per adesso devo prima capire bene quello che mi serve :D

La soluzione con 3 Access Point mi allettava ma il freno di un peggioramento dell'SNR mi sta facendo considerare l'idea di iniziare con 2 Access Point e nel caso fare un prova successivamente con un terzo.
Nel caso in cui distribuissi i 3 Access Point in modo leggermente più distante, sfruttando anche una parte della zona A, avrei comunque questo problema?
Ad esempio : primo Access Point a 10mt della zona A, secondo Access Point a 35/40 mt della zona B, terzo Access Point alla fine della zona B


Infine è da stamattina che cerco di capire qualcosa sulle 3 antenne settoriali di cui parlavi :D
Effettivamente credo sarebbero la soluzione migliore ma, a parte il dover mettere mano per la prima volta a queste cose (anche se adoro costruire cose) mi sembrano tutte abbastanza grandi il che porta al problema del posizionamento.
Quella che mi sembra più piccola di dimensioni è la biquad.

Comunque, dato che sono antenne con le quali sostituirei le antenne di fabbrica presenti, nel mio caso, sulle Ubiquiti Networks Picostation M2HP (giusto? :D ) pensavo che potrei fare un test quest'estate utilizzando le sole picostation e poi, se il sistema presenta problemi avrei l'inverno interno per cercare di costruirmi le antenne citate.
Che ne pensi?

Ora veniamo alle solite domande molto banali (non che quelle sopra forse non lo fossero :D )
1) C'è qualche switch lan in particolare che mi consigli di usare o uno vale l'altro?
2) dal secondo nanobeam (vorrei posizionarlo a metà di A) parte prima 1 cavo per lo switch e da lì i 3 cavi lan (se uso 3 Access Point) o 2 cavi (se uso 2 Access Point). Questi cavi saranno lunghi almeno 40 mt se non addirittura uno da 80 mt.
La domanda è (non fucilarmi :D ) : ci sono differenze tra i vari cavi che vedo in commercio o un cavo cinese è uguale ad uno che trovo in un negozio di componenti elettronici?
Se sono diversi che tipo di cavo mi conviene acquistare e dove? :D

Comunque grazie mille di nuovo!!!
Sappi che in ogni caso hai un giro dell'isola in omaggio :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Consigli per hot spot esterno
MessaggioInviato: mar 9 giu 2015, 21:51 
Non connesso
Membro onorario

Iscritto il: mer 19 set 2012, 14:11
Messaggi: 3407
e se me lo dicevi prima, il load balancing non lo tiravo in ballo : Wink : ah la sindrome di helen! : Lol :
Anzi se devono restare indipendenti, diventa anche più complicato a livello di configurazione...devi implementare le VLAN e i VAP, quindi significa andare ad editare, sugli Access Point, dei file di configurazione non accessibili dall'interfaccia web...
Te serve uno bravo : Chessygrin :
Se metti tutto su A viene male assai, si disturbano e non servono a niente. A quel punto metti un Access Point solo con una settoriale con asse coincidente con quello di B, e poi spera che non ci si colleghino troppi contemporaneamente...una bella amos invertita da 9 segmenti con riflettore "alato" penso possa arrivare a 18-19 dB con un angolo abbastanza stretto...ai 100 mt delle ultime barche arriverebbe con un segnale teorico di -40: in pratica -60 ca, per via degli alberi metallici, quindi -70 all'interno...potresti farcela.
Ma ricorda la mia premessa.... : Wink :

Effettivamente credo sarebbero la soluzione migliore ma, a parte il dover mettere mano per la prima volta a queste cose (anche se adoro costruire cose) mi sembrano tutte abbastanza grandi il che porta al problema del posizionamento. --- 20x10 cm la gray hoverman...

-------------domande-----------
1) se non vuoi usare la nuova configurazione semplificata, lo sw. che consiglio è il toughswitch della ubiquiti (che fa pure il reset degli apparati) inscatolato a dovere con materiale igroscopico
2) fatto 30.....toughcable ubiquiti :-)

"Sappi che in ogni caso hai un giro dell'isola in omaggio :D" --- semmai un soggiorno!!! : Chessygrin :


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Consigli per hot spot esterno
MessaggioInviato: mer 10 giu 2015, 16:15 
Non connesso
noob

Iscritto il: gio 28 mag 2015, 19:42
Messaggi: 11
ahahahhaha hai ragione ero convintissimo di averlo scritto. Comunque posso metterlo anche in un'altra stanza non è un problema :D

editare i file di configurazione - Fantastico nuove cose da andare a studiare :D

e se dopo aver sistemato il nuovo sistema (router nuovo, nanobeam, Access Point ecc) lasciassi il sistema "vecchio" così com'è, senza collegarlo alle nanobeam ecc dovrei comunque implementare le VLAN e i VAP ?

La gray hoverman è 20x10?? ok corro a riguardarmi tutte le dimensioni
Sto cercando qualche info in più sulla amos ma credo di dover studiare ancora molto prima di essere in grado di costruirne una :(
Comunque intanto cosa ne pensi di quello che scrivevo sul fatto di iniziare con i 3 Access Point con le loro antenne e poi con il tempo modificare le antenne?

Scusa se lo chiedo di nuovo ma dove compro le nanobeam? su landashop.eu risultano tutte "out of stock" e gli altri siti che trovo le vendono al doppio rispetto a landashop
Inoltre anche altre cose sono out of stock :(

Sto guardando il cavo ma lo vendono solo a pacchi da 300 mt?? non credo me ne serva così tanto :D

Ricapitolando per l'ultima volta la lista della spesa :

1) un router nuovo (Buffalo WZR-1750DHPD - ma ne sto controllando altri)
2) due Ubiquiti NanoBeam-M5-16 (una sul tetto una al centro di della zona A) - out of stock
3) due switch toughswitch (uno dalla nanobeam che fa partire 3 cavi e il secondo a metà della zona B per rigenerare il segnale) - out of stock
4) tre Ubiquiti Networks Picostation M2HP (EU) (nella zona B a metri 0 - 40 - 80)
5) cavo toughcable ubiquiti - out of stock

torna tutto?

ahahahaha ok vada per il soggiorno ma poi ti faccio controllare tutto l'hotspot :D

grazie ancora!!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Consigli per hot spot esterno
MessaggioInviato: mer 10 giu 2015, 20:04 
Non connesso
Membro onorario

Iscritto il: mer 19 set 2012, 14:11
Messaggi: 3407
monrz ha scritto:
ahahahhaha hai ragione ero convintissimo di averlo scritto. Comunque posso metterlo anche in un'altra stanza non è un problema :D

editare i file di configurazione - Fantastico nuove cose da andare a studiare :D

e se dopo aver sistemato il nuovo sistema (router nuovo, nanobeam, Access Point ecc) lasciassi il sistema "vecchio" così com'è, senza collegarlo alle nanobeam ecc dovrei comunque implementare le VLAN e i VAP ?

no aspetta: io pensavo che volessi lanciare sul wifi entrambe le connessioni, tenendole separate. Se invece una serve al wifi al molo e una casa tua, dimentica quello che ho scritto, quella di casa non attraversa neppure il link a 5 GHz

La gray hoverman è 20x10?? ok corro a riguardarmi tutte le dimensioni

essì, perché è senza riflettore...va lavorata, rispetto al progetto originale, però funziona. Provata personalmente (è lo spunto che mi ha portato qui sul forum ormai quasi tre anni fa)

Sto cercando qualche info in più sulla amos ma credo di dover studiare ancora molto prima di essere in grado di costruirne una :(

studiare cosa? :-) io direi che si tratta di riprodurre. Poi: se vuoi - giustamente, eh? - anche CAPIRE, allora sì...

Comunque intanto cosa ne pensi di quello che scrivevo sul fatto di iniziare con i 3 Access Point con le loro antenne e poi con il tempo modificare le antenne?

ti ho già risposto : CoolGun : : Wink : tre Access Point in A non servono a un ciufolo --- rileggi...


Scusa se lo chiedo di nuovo ma dove compro le nanobeam? su landashop.eu risultano tutte "out of stock" e gli altri siti che trovo le vendono al doppio rispetto a landashop
Inoltre anche altre cose sono out of stock :(

guarda al momento in ditta siamo impegnati in altro e usiamo altre apparecchiature, quindi sono poco aggiornato. Daje de google...
e comunque ao', come si dice "no pain, no gain", che visto che stiamo parlando di antenne mi pare ci stia tutto... : Chessygrin :


Sto guardando il cavo ma lo vendono solo a pacchi da 300 mt?? non credo me ne serva così tanto :D

in effetti la metratura è quella...

Ricapitolando per l'ultima volta la lista della spesa :

1) un router nuovo (Buffalo WZR-1750DHPD - ma ne sto controllando altri)
2) due Ubiquiti NanoBeam-M5-16 (una sul tetto una al centro di della zona A) - out of stock
3) due switch toughswitch (uno dalla nanobeam che fa partire 3 cavi e il secondo a metà della zona B per rigenerare il segnale) - out of stock
4) tre Ubiquiti Networks Picostation M2HP (EU) (nella zona B a metri 0 - 40 - 80)
5) cavo toughcable ubiquiti - out of stock

torna tutto?

sì, ma a questo punto ti direi: inizia con UN Access Point messo in A, colocato alla nanobeam, con una antenna che se ti sforzi un po' puoi riprodurre (oppure prendi una semisettoriale, che abbia l'angolo H di circa 40-60° e quello V più piccolo possibile).
Per l'Access Point la PS va bene...
Se non soddisfa, considera l'idea dei DUE Access Point, poi al limite vai di tre...


ahahahaha ok vada per il soggiorno ma poi ti faccio controllare tutto l'hotspot :D

grazie ancora!!


buona copertura a tutti :-)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Consigli per hot spot esterno
MessaggioInviato: mer 10 giu 2015, 23:12 
Non connesso
noob

Iscritto il: gio 28 mag 2015, 19:42
Messaggi: 11
gcs ha scritto:
monrz ha scritto:

Comunque intanto cosa ne pensi di quello che scrivevo sul fatto di iniziare con i 3 Access Point con le loro antenne e poi con il tempo modificare le antenne?

ti ho già risposto : CoolGun : : Wink : tre Access Point in A non servono a un ciufolo --- rileggi...


Si si avevo letto intendevo sulla zona B :) e se potesse essere una buona alternativa intanto usare solo le picostation e poi modificare le antenne

Ok allora domani mattina ordino il tutto con una sola picostation e provo a riprodurre un antenna

Usando un solo Access Point questo andrebbe posizionato al termine di A giusto? (tra la zona A e la zona B)

quella che mi hai consigliato

gcs ha scritto:
amos invertita da 9 segmenti con riflettore "alato"


Come posso trovare una guida su come riprodurla? in cui ci sia scritto tutto passo passo : Chessygrin :

Sul forum ho trovato questa viewtopic.php?f=5&t=14155
invece esternamente questa : http://pe2er.nl/wifisector/index.htm
ma non so nemmeno se è lei :D

Grazie ancora!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Consigli per hot spot esterno
MessaggioInviato: gio 11 giu 2015, 13:30 
Non connesso
Membro onorario

Iscritto il: mer 19 set 2012, 14:11
Messaggi: 3407
la pagina sul forum è corretta, per le misure esatte vedi :
http://www.qsl.net/yu1aw/ANT_VHF/Amos_A ... tennas.htm
e in particolare
http://www.qsl.net/yu1aw/ANT_VHF/Amos_A ... %20dim.jpg
sui riflettori "alati" ho scritto qualcosa qui:
viewtopic.php?f=5&t=17701&start=120 (in fondo alla pagina, poi nella pagina seguente: si parla di altre frequenze, ma il concetto quello è...in ogni caso le misure vanno divise per 1,195)

buoni rilfettori a tutti :-)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Consigli per hot spot esterno
MessaggioInviato: gio 11 giu 2015, 22:39 
Non connesso
noob

Iscritto il: gio 28 mag 2015, 19:42
Messaggi: 11
Ok ora provo a rimediare il materiale, oggi ho fatto un giro ma sull'isola non ho trovato nessuno che avesse del rame da 2mm... :(

Mi stà venendo un dubbio , l'ennesimo :D , ma usando una sola PS con questa antenna poi non avrei il problema delle troppe persone connesse?

seconda domanda : quest'antenna, dovendo stare a contatto con vento, salsedine ecc , avrà bisogno di una protezione basta una qualsiasi scatola in plastica?

grazie ancora!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Consigli per hot spot esterno
MessaggioInviato: sab 13 giu 2015, 11:45 
Non connesso
Membro onorario

Iscritto il: mer 19 set 2012, 14:11
Messaggi: 3407
monrz ha scritto:
Ok ora provo a rimediare il materiale, oggi ho fatto un giro ma sull'isola non ho trovato nessuno che avesse del rame da 2mm... :(

non so di che isola si parli, ma le catene brico hanno tubicini di rame e ottone...

Mi stà venendo un dubbio , l'ennesimo :D , ma usando una sola PS con questa antenna poi non avrei il problema delle troppe persone connesse?

sicuramente è più rischioso, tanto è vero che io proposi subito piazzamento in B e due o tre PS, ma dopo che hai indicato (SUCCESSIVAMENTE : CoolGun : ) i tuoi vincoli ti ho proposto questa per iniziare. Rega', quello che vi sfugge è che il wifi si basa sì su leggi fisiche ormai provate, ma poi, nell'implementazione pratica le variabili sono millemila, per cui se possiamo - e dobbiamo! - progettare un link a tavolino, nel caso di ambiente difficile le prove pratiche la fanno da padrone. Per cui, come in "non ci resta che piangere".....https://www.youtube.com/watch?v=I-qEoWw3uKM : Lol :
quante barche sono?


seconda domanda : quest'antenna, dovendo stare a contatto con vento, salsedine ecc , avrà bisogno di una protezione basta una qualsiasi scatola in plastica?

questa è tosta:
1) intanto non può essere una plastica qualsiasi: deve poter resistere al sole, e contemporaneamente non bloccare le onde radio a 2.4; una prova si fa mettendone un pezzo nel microonde con una tazza d'acqua, se si scalda allora non va bene.
2) la salsedine: già il rame si ossida di suo, poi vicino al mare...io sono riuscito a contenere il processo con un po' di lacca per capelli spruzzata sul rame, ma sono certo che altri utenti potranno dire la loro...
3) io sigillerei tutto col silicone, però un paio di buchini (1-2 mm) sul lato in basso li farei per evitare ristagni di condensa. Inoltre una bustina di silicagel ce la lascerei (igroscopica).
Ripeto, facile non è. Impossibile neppure.


grazie ancora!


io pensavo a questa antenna in quanto potremmo scoprire che è meglio la configurazione su B con x Access Point, e poi l'antenna te la dai in testa, quindi meglio non spendere. Se pensi sia troppo difficile non ti resta che acquistarla su internet: un'antenna settoriale che si avvicini ai 20 dB non è facile da trovare, ma qualcosa dovrebbe esserci...

buon lavoro a tutti :-)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Consigli per hot spot esterno
MessaggioInviato: dom 21 giu 2015, 9:30 
Non connesso
noob

Iscritto il: gio 28 mag 2015, 19:42
Messaggi: 11
Ciao, niente da fare non riesco a trovare quasi nulla.
Pensavo di optare per le 3 PS poste nei 3 punti di cui parlavamo prima.

Come sw e modalità di accesso cosa mi consigli?
io avevo pensato al dd-wrt semplicemente perchè mi sembrava semplice e già " pronto all'uso" tu cosa ne pensi?

grazie ancora!


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 20 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
cron




Copyright © 2007 by saverioweb feat. BigDaD.